Next Game: September

Stay Tuned
agora_hmrb
28 maggio 2018

GUARNIERI NUOVO PRESIDENTE DI HMRB. PRESENTATO NUOVO ORGANIGRAMMA

Grandi novità nel mondo del ghiaccio! Oggi alla Conferenza stampa indetta dalle storiche realtà milanesi, Hockey Milano Rossoblu ed Agora’ Skating Team, sono stati resi noti non solo i nuovi Presidenti delle due società sportive, ma anche le nuove cariche operative ed i progetti futuri che interessano sia la continuità sportiva che la partecipazione al bando di riqualificazione dell’impianto. Pompeo Guarnieri, dopo vent’anni di onorata presidenza, cede il timone di Agorà Skating Team a sua figlia, Marilù Guarnieri, lanciandosi in una nuova avventura, quella della Presidenza dell’Hockey Milano. Insieme a lui, alla guida di una squadra dal rinnovato entusiasmo sportivo grazie all’ingresso in Alps Hockey League, tutte le figure chiave della realtà hockeystica meneghina: l’ex Presidente e Consigliere Fabio Cambiaghi e Massimo Camporeale, in qualità di soci siederanno anche nel Consiglio assieme a Tiziano Terragni che farà inoltre lo Sport Director alla cui figura si affiancherà Lavinia Prono, il nuovo General Director, ma anche dell’Ex Segretario Federale Alberto Berto per quanto concerne i rapporti mediatici ed istituzionali. Una serie di nuovi ruoli e cariche che portano una ventata d’aria fresca in Agorà, e che lasciano ben presagire ulteriori novità sia in termini strutturali che di continuità sportiva. Con vivo piacere il neo Presidente Guarnieri ha annunciato alla stampa di essere fra i concorrenti in gara per l’assegnazione e riqualificazione dell’impianto di via dei ciclamini 23, e di aver presentato un progetto che risponde pedissequamente a tutti i requisiti richiesti dal Comune di Milano in fase di manifestazione d’interesse: dalla garanzia, appunto, della continuità per le realtà sportive attualmente operanti nell’impianto, all’attenzione per sport minori come curling e stock fino all’adeguamento dell’impianto per accogliere indistintamente tutte le discipline paralimpiche; un intervento insomma che abbraccia quasi tutti i settori del comparto ghiaccio e che prevede necessariamente la costruzione di una seconda pista. Ora non resta che attendere con fiducia le operazioni burocratiche del Comune e guardare con entusiasmo alla nuova stagione sportiva 2018/2019, stagione che sembra nascere (ora possiamo dirlo) sotto splendidi astri.